Sai cosa voglio realmente? Non perdere mai la Sensibilità…

“Sai cosa voglio realmente? 
Non perdere mai la sensibilità,
anche se a volte strappa via un poco d’anima,
perché senza lei non potrei comprendere me stessa.”

Clarice Lispector

Sarò sincero: non conosco l’autrice di questa citazione e non la pubblico certamente per vantare una conoscenza letteraria che in questo caso non ho.

Si può dire che ho incontrato questa citazione per caso in un gruppo facebook parecchio tempo fa, l’ho incontrata come si incontrano le persone che non ci si aspetta di incontrare… e che ci lasciano qualcosa anche quando non le conosciamo… una sensazione, un’impressione, un’emozione, un risentito.

Ebbene quando ho incontrato questa citazione essa mi ha lasciato senza fiato, per alcuni istanti non esisteva altro che lei ed io… e le sue parole hanno riempito ogni anfratto del mio essere.
È come quando si cerca una risposta per molto tempo e questa è esattamente davanti i tuoi occhi o ancora meglio fa parte del tuo stesso essere… la conosci la risposta ma non sai definirla e metterla a fuoco… finché non arriva qualcosa o qualcuno che fa scattare il meccanismo della rivelazione… quell’attimo fulmineo e rivelatorio che in letteratura viene chiamato momento epifanico.
Ed ecco che ciò che prima era confuso e indefinito poi diventa chiaro e limpido.

Cosa ha significato per me incontrare questa citazione? quale rivelazione mi ha trasmesso?

“Semplice”…

Fino a non molto tempo fa… la mia sensibilità a volte mi ha fatto sentire maledetto…la sentivo cucita addosso come un abito scomodo che si vorrebbe cambiare…ma che non si toglie, non si strappa, non si cambia.
Perché è vero… la sensibilità può essere il punto di partenza di molte vie… e di altrettanti destini: a volte quello dell’auto-distruzione, a volte quello della percezione, a volte quello della solitudine, della sofferenza, a volte quello dell’altruismo, dell’amore….e tanti altri.
Non so su quali vie mi abbia condotto la mia sensibilità… anzi, lo so, ma ancora non del tutto. Forse ho percorso in vario modo alcune delle vie che ho citato sopra, e forse alcune le ho percorse contemporaneamente. Mentre altre sono ancora da scoprire.

Ma so per certo che… mi ha davvero ” strappato via un poco d’anima” questa sensibilità.

Quello che però non mi era perfettamente chiaro è che l’anima sa rigenerarsi… se le si concede di farlo. E concederle di farlo è ciò che la natura divina, in noi, ci chiede. È ciò che siamo chiamati a intraprendente in questa vita… perché senza questa scelta arbitraria e consapevole… non si potrà mai comprendere sé stessi.
E non si può comprendere dal basso ciò che è più “elevato”… se prima appunto non si ha consapevolezza e chiarezza del ” basso” stesso. (Scusate il messaggio criptico ma chi lo saprà capire lo capirà 🙂 )

Grazie sensibilità, grazie per i pezzetti d’anima che mi hai strappato…

Da essi si è rigenerata un’anima nuova…un’anima sempre più capace di comprendere sé stessa… e di essere soddisfatta di sé stessa.

Non più maledizione… ma luminosa benedizione.
Anche se questi sono solo paradigmi dell’egomente 🙂

A tutti i sensibili… siate ciò che siete e concedetevi di rigenerarvi, ognuno “secondo il giudizio dell’anima sua” 🙂

Vi saluto calorosamente, siate Luce 🙂 🌈
Daniele Percorsi Di Luce (Nonmiricordochi) 🙂

© La copia o la citazione di questo articolo sono consentite esclusivamente con citazione esplicita della fonte e senza alcuna modifica anche parziale del testo.

Annunci

2 pensieri su “Sai cosa voglio realmente? Non perdere mai la Sensibilità…”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...